23 marzo 2024, 20:30

Le Avanguardie

Dove
Teatro Auditorium Manzoni, Via Dè Monari, 1/2 - Bologna

Le Armonie dell’Arte

Sabato 23 marzo secondo appuntamento di Le Armonie dell’Arte. “Le avanguardie” sono esplorate dallo psichiatra e psicoanalista Vittorio Lingiardi e dall’artista e giornalista Gregorio Botta, che riflettono sulle “rivoluzioni” del Novecento, dalla teoria della relatività alla scoperta dell’inconscio. Evocando Freud  e Einstein, Schönberg, Picasso e Buñuel, i due ospiti si rivolgeranno all’arte, alla scienza e alla psicoanalisi per spiegare come visioni e percezioni trasformate abbiano potuto “decostruire” il corpo, “riabilitare” il mondo onirico, rivoluzionare le idee di suono e linguaggio. E mettere in discussione l’idea stessa di arte. Si chiederanno infine: “oggi è ancora possibile parlare di avanguardie?” Tutto questo risuonerà con pagine di Gustav Mahler, Maurice Ravel, Dmitrij Šostakovič, Igor Stravinskij e Anton Webern eseguite dal FontanaMIX ensemble diretto da La Licata.

LE ARMONIE DELL'ARTE
Le Avanguardie

Sul palco: 

Gregorio Botta

Vittorio Lingiardi

FontanaMIX ensemble
Lavinia Guillari
flauto
Marco Ignoti clarinetti
Valentino Corvino e Ruben Medici violino
Corrado Carnevali viola
Sebastiano Severi violoncello
Stefano Malferrari pianoforte
Nunzio Dicorato percussioni

Francesco Lalicata direttore

con la partecipazione straordinaria di
Cristina Zavalloni voce

In programma:
Gustav Mahler - Quartetto per pianoforte, violino, viola e violoncello in la minore 
Arnold Schönberg - Pierrot Lunaire (numeri 1, 2, 8, 10, 12, 21) per voce, flauto, clarinetto, violino, violoncello e pianoforte 
Dmitrij Šostakovič - Quartetto per archi n. 8 (movimento II e III) per due violini, viola e violoncello 
Pierre Boulez  - Dérive 1 per flauto, clarinetto, violino, violoncello, pianoforte e vibrafono 
Igor Stravinskij - Suite da L’Historie du Soldat (movimenti I, IV e V) per violino, clarinetto e pianoforte

Leggi tutto


ore 20.30

Info biglietti e prevendita sul sito del TCBO a questo link