Il network Città Creative Unesco

Nel 2004 l'UNESCO ha creato il Network delle Città Creative (UCCN) per promuovere la cooperazione tra le città che hanno identificato la creatività come fattore strategico per lo sviluppo urbano sostenibile. 

Attualmente, le città che compongono questa rete sono246, e lavorano insieme per due obiettivi:

1. porre la creatività e le industrie culturali al centro dei propri piani di sviluppo a livello locale

2. cooperare attivamente a livello internazionale

La Rete delle Città Creative funziona come un enorme laboratorio internazionale di idee e di sperimentazioni: ogni città porta la propria esperienza territoriale proiettandola in un contesto globale, favorendo lo scambio e l'esportazione di iniziative culturali e l'espansione delle proprie industrie creative.

Tutte insieme, le Città Creative contribuiscono così a raggiungere gli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell'Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

Il network sostiene 7 ambiti creativi attraverso i quali le città instaurano rapporti privilegiati, condividono progetti e valorizzano le industrie creative del settore: Arti Digitali, Artigianato e Arte popolare, Design, Film, Gastronomia, Letteratura, Musica.

Bologna è Città Creativa Unesco della Musica dal 2006, prima in Italia.