sab 19 febbraio | ore 21:30

Cloud Nothings | ANNULLATO

@Covo Club

USA / indie rock / Carpark Records /

ANNULLATO maggiori info


La band indie rock di Cleveland, torna con “The Black Hole Understands”, il nuovo album che si va ad aggiungere alla loro già ampia e celebrata discografia. Scritto e registrato durante i primi mesi della pandemia di Covid-19, The Black Hole Understands è “un album nato dall’ansia e dalla confusione causati dal primo lockdown”, dichiara il cantante e chitarrista Dylan Baldi. Dopo circa un mese dall’inizio della quarantena, Baldi e il batterista Jayson Gerycz iniziano a scambiarsi a distanza registrazioni: chitarre, basso e voce realizzate a Philadelphia e batteria e mixing create a Cleveland. Questo processo di recording a distanza impone alla band delle nuove regole: scompaiono gli elementi di interactive jamming e la produzione si stringe intorno ad una serie di accellerate canzoni pop dall’ aria estiva. Dal loro debutto nel 2010 con Turning On ad Attack On Memory del 2014 fino all’album Last Building Burning del 2018, la band ha sempre mantenuto il suo tratto distintivo. The Black Hole Understands si allontana dagli echi e dalle improvvisasioni che caratterizzavano gli album più recenti abbracciando vocalismi ammiccanti e pop che fluttuano su canzoni ritmate e tintinnanti.


Info biglietti e prevendite

Cloud Nothings | ANNULLATO

sab 19 febbraio | ore 21:30
@Covo Club

USA / indie rock / Carpark Records /

ANNULLATO maggiori info


La band indie rock di Cleveland, torna con “The Black Hole Understands”, il nuovo album che si va ad aggiungere alla loro già ampia e celebrata discografia. Scritto e registrato durante i primi mesi della pandemia di Covid-19, The Black Hole Understands è “un album nato dall’ansia e dalla confusione causati dal primo lockdown”, dichiara il cantante e chitarrista Dylan Baldi. Dopo circa un mese dall’inizio della quarantena, Baldi e il batterista Jayson Gerycz iniziano a scambiarsi a distanza registrazioni: chitarre, basso e voce realizzate a Philadelphia e batteria e mixing create a Cleveland. Questo processo di recording a distanza impone alla band delle nuove regole: scompaiono gli elementi di interactive jamming e la produzione si stringe intorno ad una serie di accellerate canzoni pop dall’ aria estiva. Dal loro debutto nel 2010 con Turning On ad Attack On Memory del 2014 fino all’album Last Building Burning del 2018, la band ha sempre mantenuto il suo tratto distintivo. The Black Hole Understands si allontana dagli echi e dalle improvvisasioni che caratterizzavano gli album più recenti abbracciando vocalismi ammiccanti e pop che fluttuano su canzoni ritmate e tintinnanti.


Info biglietti e prevendite